Allenamento della forza nei bambini

Oggi voglio affrontare un argomento che fino a pochi anni fa veniva considerato un argomento tabù: l’allenamento della forza nei bambini.

Le ovvie difficoltà etiche e la mancanza di conoscenze scientifiche ci aveva condizionato con false credenze e miti che ora, con l’amplificarsi delle conoscenze, possiamo sfatare.

Possiamo sicuramente affermare ,con le conoscenze acquisite, che l’allenamento della forza nei bambini migliora le prestazioni sportive, previene gli infortuni, riabilita dalle lesioni e migliora la salute a lungo termine.

Esistono poi studi che affermano che l’allenamento della forza porta a effetti benefici sulla salute cardiovascolare , sulla composizione corporea, sulla densità minerale ossea, sul profilo lipidico e sulla salute mentale.

L’allenamento della forza può essere considerato anche come mezzo per contrastare alcune patologie come il sovrappeso e l’obesità infantile.

I rischi di lesioni in questo tipo di lavoro sono esattamente gli stessi per i bambini e per gli adulti. L’insufficiente padronanza delle tecniche di esecuzione e degli schemi di movimento, la mancanza di adattamento o di maturazione di altre qualità, l’insufficiente riscaldamento generale e speciale prima dell’attività, o l’uso di attrezzature non adatte ai bambini sono causa e motivazione di aumentato rischio di lesioni nei bambini.

Occorre sicuramente sfatare i miti che affermano che l’allenamento della forza blocca la crescita dei bambini, che abbassa la concentrazione di ormoni anabolizzanti, che  non è consigliabile per i bambini affetti da obesità e che  porta alla perdita di flessibilità, al contrario, utilizzando ,per allenare la forza, l’intero arco articolare, si  migliora notevolmente questa qualità ( American College of Sports Medicine Position Stand).

Alcune raccomandazioni per allenare la forza nei bambini senza fare danni sono:

fornire una supervisione qualificata da parte di professionisti dell’attività fisica; assicurarsi che l’ambiente di formazione sia sicuro; iniziare ogni sessione di allenamento con riscaldamento dinamico di dieci minuti; iniziare con pesi leggeri e concentrare l’allenamento sul miglioramento della tecnica di esercizio; progressione da una a tre serie da sei a quindici ripetizioni, di esercizi variati per la parte superiore e inferiore del corpo, per lo sviluppo della forza muscolare; eseguire esercizi specifici per rafforzare la zona addominale e lombare; sviluppare simmetricamente e in modo armonico le strutture periarticolari e infine, progressione di una o tre serie da tre a sei ripetizioni di esercizi variati per la parte superiore e inferiore del corpo, per sviluppare la potenza muscolare .

Zauli dr Gian Paolo

Vai all'elenco della categoria articoli
Categorie news
Ultime news
Protocollo medico sportivo per l’obesità in età evolutiva
Leggi di più
Sette regole d’oro per l’attività sportiva dei bambini
Leggi di più
Movimenti creativi: una ginnastica dentro e fuori e di noi
Leggi di più
Contattaci per qualsiasi informazione
Giuliano Zauli 349 3955653
Per diete personalizzate
Gaia Nonni 320 5678266