COSA FARE IN CASO DI CONTAGIO DA SARS-CoV-2

1. Resta a casa tranne che per eventuali cure mediche non rimandabili (es – ur­genze chirurgiche, ginecologiche, cardiologiche, fratture, …). La maggior parte dei soggetti infettati ha una malattia lieve e guarisce stando a casa senza cure mediche particolari. Non frequentare luoghi pubblici.

2. Prenditi cura di te stesso: resta a letto, idratati, assumi farmaci da banco tipo paracetamolo per sentirti meglio.

3. Mantieni contatti con il tuo medico, informalo prima di assumere farmaci e soprattutto se avverti difficoltà nel respiro o compaiono altri sintomi di allarme (respiro affannoso, dolore toracico, confusione, sonnolenza, instabilità nel de­ambulare, cianosi delle labbra e del volto).

4. Evita il trasporto pubblico, spostamenti in mezzi privati con altre persone, taxi.

5. Mantieni le distanze dai conviventi.

6. Rimani da solo in una stanza evitando contatti con altre persone ed animali. Se possibile usa un bagno personale. Indossa mascherina a copertura di naso e bocca in caso di necessario avvicinamento ad altre persone sia in casa che fuori. Non serve indossare la mascherina se sei solo. In mancanza di mascherina o se non è possibile indossarla, mantieni la distanza di 1 metro da altre persone e copri con fazzoletto bocca e naso in caso di tosse o starnuto. (la mascherina medica FFP2 è riservata al personale medico ed ai soccorritori dell’emergenza). Lava di frequente le mani con acqua e sapone o disinfettale con soluzione alco­lica. Evita di toccare oggetti e superfici con mani non lavate.

7. Evita di condividere oggetti personali incluso piatti, bicchieri, posate, asciu­gamani, lenzuola che dovranno essere lavati accuratamente.

8. Pulisci e disinfetta di frequente le superfici di contatto (incluso telefono, cellulare, tastiere, maniglia della porta e finestra) nella tua stanza e nel bagno usando guanti monouso. Fai fare queste operazioni ad altre persone nei luoghi e stanze condivise.

9. Pulisci e disinfetta tutto ciò che viene a contatto con sangue, feci ed altri fluidi corporei.

10. Fai ventilare a lungo le stanze dove soggiorni.

11. Monitora i sintomi se presenti: febbre, tosse, ecc.

12. Segui le istruzioni fornite dal tuo medico e dal dipartimento di prevenzione e informa loro sui sintomi.

Telefona ed evita di andare in studio per parlare con il tuo medico (molti proble­mi medici possono essere rinviati o gestiti telefonicamente). Questo atteggiamento proteggerà medico, collaboratori ed altri frequentatori dello studio.

Vai all'elenco della categoria articoli
Categorie news
Ultime news
ADHD: i benefici dell'esercizio fisico e dello sport. Cos’è l’ADHD e come affrontarlo - Parte 1
Leggi di più
ADHD: i benefici dell'esercizio fisico e dello sport. Cos’è l’ADHD e come affrontarlo - Parte 2
Leggi di più
ADHD: i benefici dell'esercizio fisico e dello sport. Cos’è l’ADHD e come affrontarlo - Parte 3
Leggi di più
Contattaci per qualsiasi informazione
Giuliano Zauli 349 3955653
Per diete personalizzate
Gaia Nonni 320 5678266