Coronavirus, intervista esclusiva al Covid-19 (interpretato dall’infettivologo Stefano Vella)

Covid, non e’ stato facile trovarla...
Strano, son dappertutto!

Che sta facendo oggi?
Che vuole che faccia, infetto gli umani. Mi serve per sopravvivere...

Cosa pensa di questa fase due?
Spero che gli italiani non facciano troppo i bravi... insomma, che si assembrino un po’... Oggi mi è andata male, faccio ancora troppa paura, ma vedrai che tra un po’ andrà meglio.....

Tra quindici giorni ?
Tra me e lei, i dati che arriveranno durante queste due settimane saranno vecchi, in base ai contagi di 2-3 settimane fa. Potrebbero incoraggiare a riaprire ancora, buon per me. Ma il bello potrebbe arrivare a fine maggio....

Ma se tutti portassero le mascherine?
Beh, ovvio quelle, purtroppo, funzionano, ma per fortuna non si trovano ovunque...

Durante l’estate che fara’?
Dicono che il sole mi fa male. Potrebbe essere vero, ma vediamo, son nuovo da queste parti ed è la mia prima estate. Alle brutte, mi intano per un po’. Ma a ottobre torno sicuro. Con una brava collega, l’influenza.

In che senso?
Io sto già pensando alla fase 3, altro che fase 2. Torniamo a ottobre, io e l’influenza e facciamo un bel casino. Tanto il vaccino anti-influenzale lo fanno in pochi. Pensate a quanti casi di influenza verranno scambiati per me. Già li vedo, i pronto soccorso, intasati ... Una pacchia!

Ma ci sarebbe un modo per fermarla?
Forse, ma non sono io a doverlo suggerire...

Cioè?
Io potrei essere fermato solo se mi braccano sul territorio: identificare gli infetti e i loro contatti e isolarli...

Non è successo?
Prima di tutto, diciamo che mi hanno sottovalutato, cominciando dai tanti esperti che ora pontificano. Io mi son fatto un bel giretto indisturbato già a gennaio. Anche perché mi trasmetto attraverso gli infetti asintomatici. Non per vantarmi, ma ne ho infettati a migliaia. Pensavano, poverini, che fosse influenza,... e mi hanno portato negli ospedali, una pacchia!

Ma si rende conto dei morti che ha provocato ?
Noi virus abbiamo solo il patrimonio genetico. L’anima, no, non ce l’abbiamo.

Il futuro come lo vede?
Beh, speriamo non tirino fuori i farmaci specifici. Han pure provato a riciclare vecchi farmaci (eheheh....). Purtroppo, oggi han capito, in parte, come mi replico nelle cellule. I primi gruppi, pubblici o privati, che troveranno i farmaci veri ‘faranno un botto’ (al Nasdaq intendo). Ma ve lo dico prima, ce ne vorranno più di uno. Io so come diventare resistente, solo le combinazioni mi fermeranno. Se le trovano, e se riusciranno a darle a tutti, cosa che dubito. Qualche “prateria” la troverò sempre.

E se trovano un vaccino?
Per mia fortuna po’ di tempo ci vorrà per sperimentarlo. A meno che non si mettano d’accordo sulle regole per provarlo... speriamo che litighino...come sempre. Anche qui, mi domando se riusciranno a produrlo per tutti. Io son molto “democratico”, faccio casino ovunque, mica solo nei Paesi poveri come il cugino HIV.

Quindi, dovremmo aspettarla a ottobre?
Beh certo che ritorno ! Spero che non aumenti la copertura vaccinale per l’influenza. Io conto molto su questo alleato per fare casino...

Ma l’immunità di gregge?
Oddio che noia ! Anche se qualche persona dopo il mio passaggio guarisce, ovvio che qualche anticorpo ce l’ha. Io, per il prossimo “giro di giostra, spero che questa immunità non duri tanto. Non sono mica la rosolia, che una volta che te la sei presa non torna ! Tra me e lei.... l’immunità di gregge contro di me si avrà solo col vaccino. Se ce la fanno a tirarlo fuori! L’unica possibilità sarebbe provarlo su volontari che si espongono alla mia infezione. Ma non so se ne avranno il coraggio...

Ma sembra che da qualche settimana, molte piu’ persone guariscano...
Vabbé, han capito, tardi, che io non provoco solo una polmonite. Faccio molti piu’ danni. Per esempio riesco ad attaccare quasi tutti gli organi e poi incasino la coagulazione del sangue... E al potente sistema immunitario degli umani, beh, spesso gli faccio perdere la testa. Ci han messo un po’ a trovare il modo per contrastare questi effetti. Cercherò di inventarne altri....

Ma è vero che e’ nato in un laboratorio?
Così mi offende ! Io sono un essere in-umano, come HIV, Ebola e i miei cuginetti della Sars e della Mers..... che sono passati dagli animali all’uomo. Certo, non ho in programma di tornarmene in un pipistrello ! Mi dovrete sopportare a lungo...

Stefano Vella è infettivologo ed esperto di salute mondiale. Da sempre impegnato nella lotta contro l’Aids è stato Direttore del Centro nazionale per la salute globale dell’Istituto Superiore di Sanità. Da poco è stato nominato nel comitato tecnico scientifico della Regione Sardegna per il Covid-19.

Tratto dal corriere della sera 

Vai all'elenco della categoria articoli
Categorie news
Ultime news
IL PADEL
Leggi di più
Chiarimenti e dubbi più frequenti sull’infezione da COVID-19
Leggi di più
LA GESTIONE DELL'ATTIVITÀ FISICA NEI BAMBINI CELIACI
Leggi di più
Contattaci per qualsiasi informazione
Giuliano Zauli 349 3955653
Per diete personalizzate
Gaia Nonni 320 5678266