Consigli per migliorare l'alimentazione di un bambino

• Abituarlo ad ascoltare il suo senso di sazietà. Non deve avere fame, ma nemmeno essere troppo pieno.

• Pianificare una dieta varia che dia priorità alla qualità del cibo piuttosto che alla quantità.

• Garantire un apporto adeguato di prodotti lattierocaseari sufficiente a coprire il fabbisogno di calcio.

• Ridurre il consumo di alimenti raffinati e scegliere i cereali integrali per i loro molteplici benefici per la salute. Questi ultimi sono più ricchi di sostanze nutritive, prevengono la stitichezza, riducono il rischio di alcuni tipi di cancro e migliorano la circolazione sanguigna, oltre ad altri benefici. Nei bambini con scarso appetito, possono saziare prima e possono essere sostituiti ai cereali raffinati.

• Ridurre l'assunzione di sale evitando la saliera a tavola ed evitando cibi e snack elaborati, poiché contengono grandi quantità di sale.

• Evitare gli alimenti processati come dolci industriali, caramelle e dolciumi e incoraggiare il consumo di frutta, noci e snack preparati in casa. L'assunzione di dolci (caramelle, dolciumi, ecc.) tra i pasti dovrebbe essere eccezionale ed è importante parlare con il bambino di come dosarli. Un'altra opzione è quella di eliminare le tentazioni in casa e lasciare a portata di mano altri alimenti più sani, come frutta, frutta secca o alcune verdure come le carote. 

• L'acqua dovrebbe essere la bevanda abituale, mentre le bibite zuccherate dovrebbero essere riservate alle occasioni speciali. Come per gli

alimenti, eliminare le tentazioni e acquistarle solo in occasioni speciali è una buona opzione per evitare un consumo eccessivo.

• È consigliabile portare i bambini a fare la spesa e coinvolgerli nella preparazione dei cibi. Coinvolgerli in questi compiti rafforza anche i legami emotivi, molto positivi per la famiglia.

• L'atmosfera dei pasti deve essere rilassata, senza distrazioni, e il bambino deve essere abituato a consumare i pasti in famiglia, evitando la televisione e i giochi.

• Se il bambino ha difficoltà a masticare un alimento, soprattutto in tenera età, gli si possono proporre alternative che possa tollerare bene. I suoi gusti e le sue preferenze alimentari devono essere sempre rispettati.

• Nel caso di bambini che consumano pasti a scuola, è importante monitorare i menu scolastici, che devono fornire alimenti di qualità dal punto di vista nutrizionale, igienico e sensoriale, e assicurarsi che siano supervisionati da un dietologo-nutrizionista.

Zauli dr Gian Paolo

Vai all'elenco della categoria articoli
Categorie news
Ultime news
Oggi ci divertiamo con i colori
Leggi di più
Diete low carb
Leggi di più
Le vitamine forniscono energia?
Leggi di più
Contattaci per qualsiasi informazione
Giuliano Zauli 349 3955653
Per diete personalizzate
Gaia Nonni 320 5678266